Skip to main content

Il brusio intorno al CBD è ai massimi storici. Il CBD, o prodotti a base di cannabis, viene considerato da molti come un perfetto rimedio naturale per tutti i tipi di condizioni di salute che vanno dal colore cronico, all’ansia, all’insonnia e verso altre condizioni. Ogni giorno, ci sono sempre più prodotti a base di CBD su cui puoi mettere mani. Ma cosa è il CBD? Prima di acquistare qualsiasi tipo di articolo, il nostro consiglio è quello di leggere la nostra guida!

Cos’è il CBD?

CBD sta per cannabidiolo. È una sostanza chimica naturale che si trova nella pianta di cannabis sativa, più comunemente conosciuta come marijuana o canapa. Il CBD non contiene THC (tetraidrocannabinolo), il principale ingrediente psicoattivo della marijuana che ti fa sballare, di conseguenza, i prodotti CBD vengono venduti come un modo per godersi gli effetti calmanti della marijuana senza sballo.

Come detto, il CBD puro non contiene THC, quindi non dovrebbe portare effetti psicoattivo. Tuttavia, la parola chiave è “puro”: bisogna fare attenzione e capire se si sta effettivamente accedendo a CBD puro in quanto molti prodotti non sono sottoposti a processi di screening di purezza.

Negli USA, la Food and Drug Administration (FDA) ha testato diversi prodotti a base di CBD e ha scoperto che molti contenevano livelli di CBD diversi da quelli dichiarati. Alcuni prodotti contenevano effettivamente THC.

Cosa sappiamo dei benefici per la salute del CBD?

Intorno al mercato del CBD c’è molto fermento soprattutto per le capacità di queste sostanze di aiutare le persone a combattere alcune condizioni come ansia, dolore, stress e insonnia. Negli ultimi anni, un numero sempre maggiore di ricerche stanno dimostrando che effettivamente il CBD sta aiutando le persone ad affrontare il morbo di Parkinson, la schizofrenia, la sclerosi multipla, l’insonnia e l’ansia. Tuttavia, è ancora troppo presto per sapere se il CBD tratta veramente in maniera efficace tutte queste condizioni.

In questo momento, l’unico beneficio per la salute del CBD di cui abbiamo prove scientifiche è il trattamento dell’epilessia. Infatti, la FDA ha approvato un solo prodotto a base di CBD, Epidiolex, un farmaco da prescrizione usato per il trattamento di 2 forme gravi e rare di epilessia infantile.

Ci sono rischi per la salute associati al CBD?

Alcuni potenziali effetti collaterali del CBD sono nausea, affaticamento e irritabilità. Ma il rischio maggiore con il CBD è con le interazioni farmacologiche. Il CBD può reagire con molti farmaci comuni che le persone assumono. Ad esempio, antidolorifici, farmaci psichiatrici, anticoagulanti, antistaminici e altro. Se stai assumendo CBD, informa il tuo medico in modo che possano rivedere i tuoi farmaci per aiutarti a evitare una brutta reazione.

Inoltre, alcuni prodotti a base di CBD possono contenere impurità nocive (come pesticidi e batteri) che possono metterti a rischio aggiuntivo. Di conseguenza, le donne in gravidanza e in allattamento non dovrebbero usarli.

Il CBD è regolamentato?

In Italia, i prodotti a base di CBD non sono regolamentati ma lentamente il processo sta cambiando e un numero sempre maggiore di paesi e nazioni stanno approvando prodotti a base di CBD. Infatti, nel mercato troverai cosmetici, alimenti, integratori alimentari e prodotti per animali domestici.

Tuttavia, una mancanza generalizzata di regolamentazione determina una grande variazione nella qualità del prodotto. Spesso, non c’è alcuna garanzia che otterrai le caratteristiche che sono effettivamente specificate nell’etichetta.

Sebbene negli USA la situazione sia sicuramente più sviluppata rispetto ai paesi europei, dal momento che la FDA non ha valutato i prodotti a base di CBD per il dosaggio corretto, non ci sono ancora linee guida chiare su quanto CBD sia sicuro da assumere, indipendentemente dal modo in cui viene assunto.

È sicuro provare il CBD?

Il CBD è disponibile in una varietà di formulazioni e prodotti ed è venduto da innumerevoli aziende. Tuttavia, i consumatori devono essere avvertiti: non tutti i prodotti CBD sono considerati uguali.

Il CBD è stato approvato per la prima volta come farmaco nel 2018 dalla Food and Drug Administration (FDA) con il nome “Epidiolex” per il trattamento delle convulsioni nei bambini con forme gravi di epilessia. Inoltre, il CBD è utilizzato da molte persone in tutto il mondo per vari disturbi tra cui sollievo dal dolore, sonno e benessere generale.

Il modo esatto in cui il CBD influisce sul corpo umano non è ancora ben compreso. Studi di ricerca hanno identificato numerosi “bersagli molecolari” all’interno del corpo che potrebbero essere influenzati dal CBD. È un farmaco affascinante da studiare con potenziali benefici apparentemente promettenti. Sono necessarie ulteriori ricerche prima di poterne comprendere appieno gli effetti.

Infine, sebbene sia il CBD che il THC provengano dallo stesso tipo di pianta, il CBD non provoca effetti psicoattivi o un senso di euforia spesso associato all’uso di cannabis contenente THC.